Argomento: Occupy
 

GlobalMay

Analisi e materiali d’inchiesta sul GlobalMay in Europa e Nord America.

Il futuro sacrificato sull’altare del debito

Intervista a JASON READ – di ANNA CURCIO e GIGI ROGGERO

Nel profondo Maine, ora governato da un aggressivo rappresentate del Tea Party, ci sono almeno una ventina di Occupy. Tra questi, l’occupazione della University of Southern Maine, in cui insegna ed è politicamente attivo Jason Read.

Lezioni americane — #3 : dal Midwest a Toronto, passando per il Quebec in rivolta

di ANNA CURCIO e GIGI ROGGERO

“Un investimento in conoscenza ripaga con gli interessi”: la frase di Benjamin Franklin è scolpita sul muro dell’università di Chicago.

Brevi note sul contesto di blockupy Frankfurt 17-19 maggio 2012

di THOMAS SEIBERT

Situazione generale

In questo momento lo Stato e il capitale tedeschi hanno nel contesto globale un ruolo del tutto speciale.

Lezioni americane — #2 : la scoperta del comune sulla East Coast

di ANNA CURCIO e GIGI ROGGERO

Il 25 aprile il debito studentesco raggiungerà negli Stati Uniti i mille miliardi di dollari. La bolla sta per scoppiare, sostengono molti. Dentro, come in tutte le bolle finanziarie, ci sono le vite di milioni di giovani e precari.

Lezioni americane — #1 : Occupy May Day

di ANNA CURCIO e GIGI ROGGERO

Il Wall Street Journal non ha bisogno di tanti giri di parole per inquadrare la posta in palio della riforma del mercato del lavoro in Italia:

A proposito delle lotte in Val di Susa – un invito alla discussione

di TONI NEGRI

Era ora che Occupy arrivasse anche in Italia. Avevamo assistito nell’estate e in autunno all’agitazione dei “centro-socialisti” che avevano ripetuto i soliti riti, chiamandosi ora “indignati”.

Il movimento Occupy e i sogni differiti del movimento afro-americano

di ROBIN D.G. KELLEY*

“Perché non ci sono molti neri nel movimento Occupy?”. Questa domanda è diventata un tema discusso in blog, editoriali, dibattiti radiofonici, forum pubblici e nelle chiacchiere di ogni giorno.

Occupy! I movimenti nella crisi globale

a cura di ANNA CURCIO e GIGI ROGGERO

Occupy Wall Street: Carnival Against Capital? Carnivalesque as Protest Sensibility

by CLAIRE TANCONS

While some commentators and journalists have dismissed Occupy Wall Street as carnival, lawmakers and police officers did not miss the point.

Netwar 2.0: Verso una convergenza della “calle” e della rete

di GIORGIO GRIZIOTTI, DARIO LOVAGLIO e TIZIANA TERRANOVA

Take Europe Back!

by UNINOMADE COLLECTIVE

1. There was no need for Mario Draghi’s words to understand that the crisis has already reached an irreversible threshold in Europe. A crisis of “systemic dimensions” was what Jean-Claude Trichet said a couple of months ago.

OWS: Occupy Everything

di PAOLO CARPIGNANO

Forse era nell’aria: l’aria di primavera dei paesi arabi, o l’aria della Puerta del Sol di Madrid, o del Rothchild Boulevard di Tel Aviv, tutti avvenimenti che presagivano un anno caldo a livello globale.

Phase Two: Occupy Wall Street on November 17

by JASON READ

Even if it were to disappear tomorrow, Occupy Wall Street would have already scored a massive victory. It has fundamentally altered one of the dominant narratives that underlies the majority political and economic thought in this country

Anche a Parigi: que se vayan todos!

di FLORIANA GARGIULO

Il contagio rivoluzionario ha finalmente raggiunto anche la Francia.